Crotone: il barbiere non rispetta le norme anti-covid, chiuso per 5 giorni


Redazione
Redazione Crotone24news.it

polizia-di-stato-3.jpgIn data 27 aprile 2021 personale della locale Divisione PASI - Squadra Amministrativa, unitamente a personale del locare Gabinetto di Polizia Scientifica, nell’ambito di specifici servizi disposti dal Sig. Questore di Crotone, ha effettuato accertamenti amministrativi ex art. 13 L. 689/81 nei confronti di una palestra e di un’attività di servizi alla persona:

Attività di palestra, il cui presidente pro-tempore, non presente al momento del controllo, è L. A., crotonese classe 1957. All’atto dell'accertamento all'interno dell'attività, condotta da B. S., crotonese classe 1984, veniva constatava la presenza di nr. 4 atleti agonisti (di cui uno istruttore) che avevano appena ultimato il percorso di allenamento. Al termine del controllo veniva emesso biglietto d’invito per esibire documentazione amministrativa non in grado di mostrare sul posto.

Attività servizi alla persona - barbiere, il cui titolare, è Q. M., nato a Rho (MI) nel 1973. Al termine del controllo il soggetto veniva sanzionato ex art. 4 c. 1 del DL 19/2020, modificato e convertito dalla L. 35/2020, in relazione all'art. 11 c. 2 e all'art. 29 del DPCM del 02/03/2021 e relativo allegato nr. 9 (pmr € 400,00) per aver omesso di rispettare le normative atte al contenimento del rischio epidemiologico derivante dal virus Covid-19. Nello specifico, ometteva di utilizzare dispositivi di protezione delle vie aeree durante una prestazione, ometteva di predisporre il locale di adeguata informazione sulle linee guida vigenti, ometteva di esporre un cartello riportante il numero massimo di persone ammesse contemporaneamente all’interno del locale, ometteva di mettere a disposizione dei clienti prodotti per l’igienizzazione delle mani e consentiva la permanenza all’interno del locale di soggetti non impegnati nella prestazione. Alla luce di quanto sopra veniva imposta la chiusura provvisoria dell’esercizio per giorni 5.

Ultimi Pubblicati

San Giovanni in Fiore: la sindaca Succurro spinge per la Chirurgia generale

«Le zone montane hanno il diritto di avere servizi sanitari adeguati, che diano..

Chiuse le indagini di "Basso Profilo": tra gli indagati anche Cesa e Talarico

La Dda di Catanzaro ha chiuso le indagini dell'inchiesta "Basso profilo" nei con..

L'assessore Cretella: il Piano assunzioni è strategico e sostenibile

«Voglio rassicurare il consigliare Danilo Arcuri: il piano triennale per il fab..

Crotone: la terza commissione propone la cittadinanza onoraria a Patrick Zaki

La Terza Commissione Consiliare permanente, presieduta dal consigliere Alessandr..