web reputation
crotone 24 news notizie
breaking news

Il giornale online con le ultime notizie Crotone. Tutte le news del Crotonese e dalla Calabria

Crotone breaking news e tutte le altre notizie di cronaca, politica, economia e lavoro, sport, cultura e spettacoli.

sicurezza cantieri milano


Duplice omicidio Manfreda, arrestate due persone e una terza ricercata

  • Published in Crotonese

di Redazione
di Redazione
Crotone24news.it

Il duplice omicidio maturato per problemi di confine, arrestati Salvatore Emanuel Buonvicino e Pietro Lavigna. Ricercato Pasquale Buonvicino.

s_400_250_16777215_00_images_2019_varie_01-07-lavigna-buonvicino.jpgDue persone sono state fermate dai carabinieri ed una terza è ricercata in relazione all’omicidio degli allevatori Rosario e Salvatore Manfreda, di 68 e 35 anni, padre e figlio, scomparsi a Petilia Policastro dal giorno di Pasqua.

Si tratta di Salvatore Emanuel Buonvicino, di 20 anni, e Pietro Lavigna (50). Ricercato Pasquale Buonvicino (52), padre di Salvatore Emanuel, che si trovava all’estero. All’origine del duplice omicidio, secondo quanto confermato all’Ansa, dissidi per problemi di confine. I due allevatori sarebbero stati uccisi a colpi di fucile ed i loro corpi fatti sparire – e non ancora trovati.

Questa l’ipotesi, secondo quanto apprende l’Ansa, dei carabinieri del Nucleo investigativo del Reparto operativo del Comando provinciale di Crotone e della Compagnia di Petilia Policastro che hanno notificato il fermo emesso dalla Procura di Crotone a Salvatore Emanuel Buonvicino, di 20 anni, e Pietro Lavigna (50), mentre è ricercato Pasquale Buonvicino (52) che si trova all'estero, padre di Salvatore Emanuel.

Sono accusati di omicidio, occultamento di cadavere e porto e detenzione illegale di arma. Nelle vicinanze dell’azienda agricola dei Manfreda furono trovate tracce di sangue che sarebbero appartenute agli scomparsi e residui di colpi di fucile. Elementi che sin dai primi giorni hanno fatto ritenere che la scomparsa fosse “lupara bianca”. (Ansa)

L'omicidio di Rosario e Salvatore Manfreda sarebbe maturato a causa di dissidi per problemi di confine, cattivi rapporti tra vicini, datati nel tempo per una questione ereditaria legata ad un terreno. Fondamentali i tabulati telefonici e le telecamere visionate dagli uomini del Nucleo investigativo del Reparto operativo del Comando provinciale di Crotone e della Compagnia di Petilia Policastro, per far luce su quanto è accaduto nelle prime ore del 21 aprile, giorno di Pasqua.

Recapiti

testata quotidiano crotone
crotone24news@gmail.com

We are Social

Resta aggiornato senza perdere le notizie di Crotone. Mettici sul tuo canale Social!

Invia un Messaggio

Disclaimer

Testata giornalistica non registrata ai sensi della Legge sull'Editoria n.62 del 7/3/2001.

I loghi presenti nel sito, dove non diversamente specificato, appartengono al proprietario.

L'utente è sempre tenuto a leggere il disclaimer e tutte le informative qui riportate.