Recupero anni scolastici: come funziona e cosa c’è da sapere


Redazione
Redazione Crotone24news.it

12-10-scuola.jpgHai lasciato la scuola prima del diploma ma ora hai bisogno di un titolo di studio con cui provare a cercare lavoro o per iscriverti in università? La buona notizia è che non è mai troppo tardi per provare a recuperare il tempo perduto e che molte sono le scuole online e sul territorio che si occupano di recupero anni scolastici.

Qui di seguito proveremo a spiegarti brevemente come funzionano e di cosa hai bisogno per accedere a percorsi di questo tipo.

Hai lasciato la scuola prima del diploma ma ora hai bisogno di un titolo di studio con cui provare a cercare lavoro o per iscriverti in università? La buona notizia è che non è mai troppo tardi per provare a recuperare il tempo perduto e che molte sono le scuole online e sul territorio che si occupano di recupero anni scolastici. Qui di seguito proveremo a spiegarti brevemente come funzionano e di cosa hai bisogno per accedere a percorsi di questo tipo.

Una guida essenziale al recupero anni scolastici

Le uniche previsioni normative sul recupero anni scolastici hanno a che vedere con l’età dello studente: diversi sono gli step burocratici da compiere, infatti, a seconda che si sia già compiuto il diciottesimo o il diciannovesimo anno d’età o che si abbia più di 23 anni. Contatta i responsabili di diplomaonline.com per ricevere più indicazioni in questo senso: è difficile generalizzare senza conoscere altre informazioni, come il possesso o meno della licenza media per esempio.

Quanto appena detto vuol dire essenzialmente che chiunque può sfruttare il recupero anni scolastici, indipendentemente dal fatto che abbia subito un’unica bocciatura e da poco tempo, che abbia abbandonato la scuola subito dopo la fine dell’obbligo scolastico e ora abbia più anni da recuperare per poter svolgere la maturità da esterno o che dopo una pausa momentanea voglia rimettersi in carreggiata e raggiungere i propri compagni e con loro completare il percorso scolastico. Se la domanda è, infatti, se si possono recuperare gli anni scolastici precedenti per essere riammessi in quinta e svolgere così gli esami di Stato da interni, la risposta è sì e, anzi, è questa una delle soluzioni più richieste a scuole e istituti che si occupano di recupero anni scolastici.

Naturalmente non è previsto alcun tipo di test d’ingresso per poter seguire le lezioni per il recupero anni scolastici. Potresti dover effettuare, sì, un colloquio con tutor e responsabili della scuola o dell’istituto a cui ti rivolgi ma si tratta di un colloquio conoscitivo e che serve agli ultimi per confezionare il percorso che fa più per te e che più facilmente riesca a portarti al risultato sperato. Da questo confronto potrebbe venir fuori, per esempio, che il vero errore è stato nella scelta dell’indirizzo scolastico: prima di procedere con il recupero anni scolastici, e a meno che non ti manchi davvero poco al diploma, dovresti valutare in questo caso la possibilità di cambiarlo.

Una volta iscritto, comunque, non ti servirà che seguire le lezioni secondo il piano che hai concordato con tutor e insegnanti e partecipare agli altri momenti formativi, di confronto e di verifica, oltre che naturalmente studiare. Il programma didattico varierà molto a seconda di quanti anni decidi di recuperare: è forse questa la scelta più importante da prendere e che dovresti valutare con attenzione. In via teorica si possono recuperare anche quattro anni in uno: non è, però, la scelta più consigliata dal momento che richiede un certo impegno e potrebbe non assicurare ottimi risultati, soprattutto se oltre al titolo ti interessa acquisire nuove conoscenze e competenze.

Tieni conto che potrai dire concluso – e andato a buon fine – il recupero anni scolastici solo se avrai superato con profitto gli esami di idoneità: ne dovrai sostenere uno per ogni anno scolastico recuperato, ma potrai farlo anche cumulativamente e ciò presentarti nello stesso momento per quelli del terzo e quarto anno, se li hai recuperati insieme, prima di essere ammesso al quinto anno.

Ultimi Pubblicati

Consiglio Comunale: i “Soliti Stanchi” e un Centro Destra sfocato

«Se ce l’avessero raccontata all'inizio, di questa legislatura alla Agatha Ch..

Maltempo: danni alle strade provinciali, chiesto lo stato di calamità per il Crotonese

Ingenti i danni causati dal maltempo il 30 novembre e poi ancora il 3 e 4 dicemb..

Crotone: pattuglie appiedate nel centro cittadino per le festività natalizie

Dalla giornata di domani, verrà reso operativo un piano straordinario di contr..

Crotone: riapre al pubblico la Torre Aiutante del castello Carlo V

Riapre ed è restituita alla comunità cittadina anche la storica Torre Aiutante..