web reputation
crotone 24 news notizie
breaking news

Il giornale online con le ultime notizie Crotone. Tutte le news del Crotonese e dalla Calabria

Crotone breaking news e tutte le altre notizie di cronaca, politica, economia e lavoro, sport, cultura e spettacoli.

sicurezza cantieri milano


L’importanza della diversificazione nella economia attuale

  • Published in Economia e Lavoro

di Redazione
di Redazione
Crotone24news.it

s_400_250_0_00_images_2015_economia-lavoro_banca-d-italia.jpgSono trascorsi otto anni da quando il mercato azionario rialzista ha aperto i suoi battenti, e a quasi un decennio di distanza, l’evoluzione dell’intero sistema è pressoché evidente su tutta la linea, con conseguenze anche per le Banche Centrali e per i Governi, che devono cambiare rotta rispetto al passato.

Sempre meno asset e misure espansive da parte delle prime, sempre più politiche fiscali e investimenti consistenti per i secondi, che devono assolutamente puntare ad una crescita a doppia velocità che riesca ad includere anche le fasce sociali più basse.

Alla luce di questo scenario, il mercato ha necessità di cambiare approccio, adattandosi ad un intervento sempre meno importante degli organi centrali in materia di prezzi e al proliferarsi di variabili in grado di modificare l’andamento dell’inflazione. I cambiamenti più importanti potrebbero riguardare tutta quella gamma di prodotti a spread con poca liquidità, che potrebbero subire un’inversione di tendenza dopo essere stati a lungo al centro dell’attenzione da parte degli investitori.

Se gli scenari cambiano per Banche e Governi, altrettanto avviene al livello più basso, ossia quello di imprenditori, investitori e risparmiatori. Si tratta della “pancia” del mercato, di tutti coloro che investono per trarre profitti più o meno elevati affidandosi allo studio e agli strumenti finanziari. Per loro, la situazione è ancora più variabile. Sia che a guidare le scelte finanziarie sia l’esperienza, sia che manchi questo fattore, la parola d’ordine d’ora in avanti sarà continuare a diversificare. Può sembrare una mossa banale, ma solo in questo modo ci si espone a rischi più bassi. Con un portafoglio vasto e diverse opportunità tra le mani le variabili si moltiplicano, ma crescono anche i paracadute e le percentuali di intervenire sul mercato senza rischiare ingenti perdite. I differenti strumenti di gestione patrimoniale permettono in tal senso di automatizzare l’offerta o di gestirla in prima persona, con una strategia che si evolve e diventa meno impulsiva. Dopo 35 anni di successi, infatti, il mercato delle obbligazioni a breve potrebbe subire una decelerazione, e in tal senso si fa largo una pianificazione più ragionata, lontana da quel “momentum” che ha mietuto tanti successi.

A fare la differenza tra un investimento di successo e uno di fallimento non sarà più l’intuizione del momento, quel colpo di genio e sregolatezza che ribalta le regole del mercato. L’evoluzione va nell’ottica di un’attenta selezione delle opzioni e degli strumenti e di un’analisi qualitativa dei risultati. Con una consapevolezza maggiore dell’andamento dei propri titoli e del valore del proprio portafoglio, l’investitore, sia che si serve di un consulente finanziario sia che agisca in autonomia, può studiare in anticipo le proprie mosse, sfruttando opportunità come quella di ottenere obbligazioni societarie o governative in area euro o di cavalcare l’onda dell’alto rendimento e del segmento cross-over. In una situazione così volatile, però, gli imprevisti sono sempre all’ordine del giorno. Anche se le previsioni e le analisi difficilmente sono smentite, il mercato è fatto di colpi di scena e di trend, ed è per questo che accanto ad una certa diversificazione l’altra parola chiave è informazione. Studiare il campo in cui si opera non è mai sbagliato, men che meno in ambito finanziario, e potrebbe salvare da un possibile disastro e da trend di vendita inaspettati.

Salva

Recapiti

testata quotidiano crotone
crotone24news@gmail.com

We are Social

Resta aggiornato senza perdere le notizie di Crotone. Mettici sul tuo canale Social!

Invia un Messaggio

Disclaimer

Testata giornalistica non registrata ai sensi della Legge sull'Editoria n.62 del 7/3/2001.

I loghi presenti nel sito, dove non diversamente specificato, appartengono al proprietario.

L'utente è sempre tenuto a leggere il disclaimer e tutte le informative qui riportate.