web reputation
crotone 24 news notizie
breaking news

Crotone 24 News Notizie

Il portale online con le ultime notizie da Crotone dalla provincia crotonese e dalla Calabria

Crotone breaking news e tutte le altre notizie di cronaca, politica, economia e lavoro, sport, cultura e spettacoli.

sicurezza cantieri milano


Bitcoin tra instabilità e fiducia. Quale sarà il futuro della criptovaluta?

  • Published in Economia e Lavoro

di Redazione
di Redazione
Crotone24news.it

s_400_250_16777215_00_images_2018_commerciali_25-07-bitcoin.jpgQual è il futuro del bitcoin? La domanda si rincorre dal 2009, anno in cui il fantomatico Satoshi Nakamoto ha messo sul mercato la criptomoneta. Due sono le teorie che si rincorrono. La prima è quella catastrofista che vede la fine del bitcoin. La seconda quella rialzista che prevede un rialzo del suo prezzo nel breve-lungo periodo e la sua successiva immissione in pianta stabile nel mercato.

In un recente articolo, Supercripto, celebre blogger con circa 22.100 followers si è collocato a metà del guado. Secondo lui è previsto che il prezzo del Bitcoin seguirà una prima tendenza ribassista. La premessa per questa tesi è che negli ultimi sette anni i prezzi dell'oro e dell'argento sono stati soppressi, in modo simile ad altri beni dopo il lancio nel mercato dei future.

Poiché il numero di bitcoin è limitato, chi lo controlla ha la capacità di influenzare il mercato a suo piacimento con una semplice azione di trading e questo potrebbe portare ad un ribasso del valore. La volatilità sembra essere il vero tallone d’Achille della creatura di Nakamoto. Ciononostante, Supercripto rimane ottimista nei risultati a lungo termine, affermando che dopo aver raggiunto un prezzo molto basso, il mercato subirà una svolta ed il Bitcoin potrebbe effettivamente raggiungere i 100.000$.

Secondo Steve Wozniak, cofondatore di Apple, il Bitcoin «è l’unico vero oro digitale». Per Wozniak tutte le altre criptovalute tendono a rinunciare a qualcosa rispetto alla «casa madre», che, dunque, rimane l’unica vera moneta digitale per credibilità. Woz ha ribadito il proprio appoggio al bitcoin durante il suo discorso d'apertura al “We Are Developers World Congress 2018 di Vienna”, in Austria. Secondo lui le blockchain raggiungeranno il loro vero potenziale tra dieci anni. Questa tesi sembra trovare l’appoggio di altri esperti finanziari. Arthur Hayes, CEO della piattaforma per lo scambio di criptovalute BitMEX, ha affermato che, nonostante i recenti rialzi, il Bitcoin potrebbe scivolare fino a quota 5.000$, per poi iniziare la propria scalata e raggiungere i 50.000$ entro fine anno. Di fatto, si conferma l’alta volatilità della criptovaluta, ma anche la fiducia in questo strumento finanziario.

Il Bitcoin ha trovato il sostegno anche dai suoi nemici. Charlie Lee, creatore di Litecoin, criptovaluta pensata per le spese di tutti i giorni, in opposizione al bitcoin ha consigliato apertamente agli investitori di possedere almeno un bitcoin prima di prendere in considerazione una qualunque altra criptovalute.

Non sono, però, solo gli esperti finanziari a credere nella creatura di Nakamoto, ma anche la gente comune. Un recente sondaggio svoltosi nel Regno Unito tra i Millennials conferma come la percezione della sua stabilità sia in aumento, nonostante le oscillazioni di prezzo. il 21% degli appartenenti a questo specifico segmento demografico, infatti, ritiene che il bitcoin sia l’opzione migliore tra gli investimenti alternativi al mattone.

Il problema reale relativo al bitcoin è che non se ne riesca a prevedere in maniera univoca il trend di sviluppo. Nell’ultimo mese il suo prezzo è schizzato da 6.300 agli attuali 7.400 dollari. Solo nell’ultima settimana la criptovaluta ha guadagnato un +15.5%. La scarsa stabilità però, sembra preoccupare più gli esperti di finanza che i commercianti comuni. Nel mondo, infatti, continuano ad aumentare le attività che accettano pagamenti in bitcoin. In Italia, ha fatto notizia una macelleria di Asti che ha deciso di aprire al bitcoin. Stando alle parole del proprietario la scelta è nata dalla volontà di inserire una forma di «pagamento on line, più sicura, assolutamente trasparente perché pubblica e senza rischi di furto e clonazione». Viene da pensare che, se anche le piccole imprese strizzano l’occhio alla criptovaluta, questa rappresenti veramente il futuro finanziario mondiale.

Fonti bibliografiche e risorse consultate:

Criptomag - Il primo sito italiano su bitcoin e criptovalute
Money.it - Economia, Finanza e Mercati

Recapiti

testata quotidiano crotone
crotone24news@gmail.com

We are Social

Resta aggiornato senza perdere le notizie di Crotone. Mettici sul tuo canale Social!

Invia un Messaggio

Disclaimer

Testata giornalistica non registrata ai sensi della Legge sull'Editoria n.62 del 7/3/2001.

I loghi presenti nel sito, dove non diversamente specificato, appartengono al proprietario.

L'utente è sempre tenuto a leggere il disclaimer e tutte le informative qui riportate.