web reputation
crotone 24 news notizie
breaking news

Il giornale online con le ultime notizie Crotone. Tutte le news del Crotonese e dalla Calabria

Crotone breaking news e tutte le altre notizie di cronaca, politica, economia e lavoro, sport, cultura e spettacoli.

sicurezza cantieri milano


Impresa italiana in crescita, dominano Lazio, Campania e Lombardia. Numeri positivi anche per il gioco

  • Published in Economia e Lavoro

di Redazione
di Redazione
Crotone24news.it

s_400_250_0_00_images_2020_25-02-imprese-italiane.jpgUnioncamere, nel suo consueto report sulla natalità e mortalità delle imprese, ha evidenziato un dato importantissimo per il gioco d’azzardo: la crescita delle attività del 2%. In casi come quello del Piemonte il dato sale a 7,23%.

Settore del gioco che continua a dare risposte significative, in un biennio rosso, per dire, che in Italia ha fatto registrare l’aumento alle stelle della tassazione, non ultimo il terzo aumento del PREU partito lo scorso 10 febbraio, e il Decreto Dignità. In Italia le attività da gioco hanno ricominciato a crescere, in continuità con i dati passati, nonostante normative stringenti e spesso oppressive. Nel 2019 di attività in funzione ne risultano circa 8.50, 159 in più rispetto al 2018.

I dati tengono conto, chiaramente, dei risultati dell’ultimo trimestre dalle indagini condotte da InfoCamere, la società di Camere di Commercio Italiane per l’innovazione digitale. In alcuni contesti, i dati sono quantomai significativi anche per le normative vigenti su determinati territori.

Emblematico, in questo caso, la situazione del Piemonte, dove le unità sono aumentate di 430: proprio sul territorio piemontese è in vigore, dall’ormai lontano 2016, una legge regionale fortemente restringente nei confronti dell’azzardo. Aumenti anche in Basilicata (+6,25%), Molise (+5,41%) e Calabria (+3,00). Male, invece, il Trentino Alto-Adige, che registra un clamoroso crollo (-19,44%) e il Friuli Venezia-Giulia (110, in calo di 8 unità, pari a – 6,78 percento). In Emilia-Romagna il calo è del 2,23%, con otto attività in meno rispetto al 2018. Dalle cifre emerge che la Campania, che ricordiamo essere la seconda regione in termini di spese in gioco, è quella anche col maggior numero di attività (oltre 1700). In Lazio se ne trovano 967, in Lombardia 955, in Sicilia 865, in Puglia 626 e 300 in Calabria. I dati sono comprovati anche dal numero, in aumento, di slot machine installate.

Stando ai dati resi noti da Slots Gratis Online, blog tematico sul comparto delle slot machine online e terrestri, le macchine da gioco nel mondo, a fine 2018, erano circa 7.402.395 milioni. 4,3 milioni di esse sono installate in Giappone, primatista di questa classifica, seguito da Australia e dall’Italia, terza, nonostante tutto, con 320.000 unità sul proprio territorio. Nel 2019 sono nate 353.052 imprese, cinquemila in più a fronte del 2018. Solo 326.423 di queste hanno chiuso nello stesso periodo, 10.000 in più, stavolta, a confronto del 2018. Il saldo finale tra entrate e uscite è risultato però positivo, nel caso di 26.629 imprese, seppur rappresenti il saldo minore dell’ultimo lustro. Insomma, si fanno sentire tutte “quelle incertezze del contesto internazionale” – come sottolineato da Carlo Sangalli, numero uno di Unioncamere. Ma nonostante ciò, la voglia di fare impresa resta molto alta. Ed anzi, alcuni settori sono in forte rilancio negli ultimi dodici mesi: tutti quelli legali al turismo, per esempio, così come le attività professionali, i servizi alle imprese, le attività immobiliari. Di contro risultano in calo le industrie manifatturiere (-12.264) e quelle agricole (-7,432). A livello regionale, parlando di crescita, il Lazio stacca tutte le altre regioni, confermandosi con Campania e Lombardia come principali poli di crescita nel Paese.

Recapiti

testata quotidiano crotone
crotone24news@gmail.com

We are Social

Resta aggiornato senza perdere le notizie di Crotone. Mettici sul tuo canale Social!

Invia un Messaggio

Disclaimer

Testata giornalistica non registrata ai sensi della Legge sull'Editoria n.62 del 7/3/2001.

I loghi presenti nel sito, dove non diversamente specificato, appartengono al proprietario.

L'utente è sempre tenuto a leggere il disclaimer e tutte le informative qui riportate.