web reputation
crotone 24 news notizie
breaking news

Il giornale online con le ultime notizie Crotone. Tutte le news del Crotonese e dalla Calabria

Crotone breaking news e tutte le altre notizie di cronaca, politica, economia e lavoro, sport, cultura e spettacoli.

sicurezza cantieri milano


Uno strumento per ripartire in sicurezza: la certificazione Covid-free

  • Published in Economia e Lavoro

di Redazione
di Redazione
Crotone24news.it

bollino covid-freeNulla sarà più come prima, e questo vale ancor di più per le aziende e le imprese, che dopo molte settimane di chiusura forzata a casua del lockdown imposto dalle Autorità, cominciano a fare i conti con le difficoltà di una ripartenza al momento incerta e difficile.

Come reagiranno i mercati? Cosa sarà rimasto del tessuto economico e produttivo di ogni Paese dopo troppe settimane di chiusura totale? La domanda sarà subito sostenuta, o ci vorrà del tempo per recuperare i volumi pre crisi? Questi sono solo alcuni degli interrogativi che si pongono titolari di aziende e imprenditori, che dovranno fare i conti anche con l'aspetto squisitamente sanitario della ripartenza post Covid-19 non del tutto chiara.

Viene in soccorso uno strumento pensato per gestire proprio l'aspetto amministrativo della ripartenza, e la necessità di provvedere in autonomia al contenimento del rischio contagio negli ambienti di lavoro, la filosofia che sta alla base della Fase 2 e della successiva Fase 3: Si tratta della Covid Free Certification ossia la prima certificazione di sistema elaborata in Italia da un'azienda milanese, la Acsq Cerification Body, con l'obiettivo di fornire le linee guida utili per gestire il rischio contagio nei luoghi di lavoro.

E' una certificazione che garantisce ai terzi l'adozione in azienda di un Sistema di gestione pensato per ridurre il rischio Covid-19 negli ambienti lavorativi. Alla base di questo nuovo strumento c'è un Disciplinare Tecnico proprietario (sviluppato appunto dalla Acsq Certificaion Body di Milano) che raccoglie e sviluppa le misure necessarie a prevenire e contrastare la diffusione del patogeno Sars-CoV-2 negli ambienti di lavoro, così come specificato dagli organi dello Stato nelle disposizioni normative vigenti susseguitesi in questi mesi.

In sostanza il Disciplinare tecnico prende in considerazione fonti normative differenti: come i DPCM Coronavirus, Ordinanze del Ministero della Salute, Dlgs. 81/08 Sicurezza sul Lavoro, norme UNI pertinenti, circolari ASL e INAIL, elaborando una serie di best-practice da implementare in azienda per sviluppare un Sistema gestionale in grado di abbattere sensibilmente il rischio di contagio negli ambienti di lavoro e di conformarsi alle vigenti normative anti Covid-19.

Dotarsi di un Sistema certificato di questo tipo consentirà di adempiere in modo controllato a tutta la normativa prevista dai diversi organi competenti, ma anche e soprattutto, di fornire maggiori garanzie ai propri lavoratori, clienti, fornitori, banche e amministrazioni circa le reali capacità da parte dell'impresa di approntare modelli di lavoro sicuri e sostenibili dal punto di vista del contenimento della diffusione dei virus (non solo il Sars-CoV-2).

Le aziende che vorranno dotarsi della certificazione covid free dovranno per prima cosa implementare un Sistema di gestione costruito sul disciplinare tecnico, rivolgendosi ad una società di consulenza in grado di provvedere alla predisposizione di procedure e istruzioni operative in linea con le specificità aziendali. Non si trata semplicemente di organizzare gli ambienti di lavoro in virtù delle nuove regole sul distanziamento sociale, sanificazione dei luoghi e adozione dei DPI (dispositivi di protezione individuale), ma di elevare l'attenzione su tutti gli aspetti produttivi:

  • Abbattere il rischio di contagio;
  • Utilizzare processi, attività operative, materiali e attrezzature meno pericolose;
  • Utilizzare misure tecnico-progettuali e di riorganizzazione del lavoro;
  • Utilizzare misure di carattere amministrativo soprattutto in termini di formazione e informazione costante;
  • Utilizzare solo i migliori dispositivi di protezione individuale

Una volta che il Sistema sarà così implementato in azienda si potrà procedere alla sua certificazione di conformità al Disciplinare tecnico di Acsq Certification Body, contattando la società.

Uno strumento interessante per conquistare la fiducia dei mercati, per garantire i propri dipendenti e collaboratori della solidità aziendale in termini di sicurezza anti Covid-19. La cosa peggiore che potrebbe capitare dopo la ripartenza è quella di dover riabbassare le saracinesche per la positività di un lavoratore al coronaivurs, o per l'assenza forzata di una parte della forza lavoro.

Tagged under: coronavirus

Recapiti

testata quotidiano crotone
crotone24news@gmail.com

We are Social

Resta aggiornato senza perdere le notizie di Crotone. Mettici sul tuo canale Social!

Invia un Messaggio

Disclaimer

Testata giornalistica non registrata ai sensi della Legge sull'Editoria n.62 del 7/3/2001.

I loghi presenti nel sito, dove non diversamente specificato, appartengono al proprietario.

L'utente è sempre tenuto a leggere il disclaimer e tutte le informative qui riportate.