Crotone: avviato il Tavolo di Garanzia vertenza Abramo Customer Care


Redazione
Redazione Crotone24news.it

abramo-customer-care.jpgDando seguito alla deliberazione del Consiglio Comunale di Crotone si è appena concluso il Tavolo di Garanzia sulla problematica Abramo Customer Care.

Erano presenti i parlamentari Elisabetta Barbuto e Sergio Torromino, il presidente del Consiglio Comunale Giovanni Greco, l’assessore alle Attività Produttive Luca Bossi in rappresentanza del sindaco e della Giunta Comunale, il presidente della II° Commissione Consiliare Permanente Domenico Ceraudo e una rappresentanza di Consiglieri Comunali, per la UIL il segretario generale Fabio Tomaino e per la UILCAM Giovanni Casiere.

Era inoltre presente l’avv.to Giuseppe Donnici in qualità di esperto di procedure concorsuali che ha dato disponibilità a supportare gratuitamente la problematica dei lavoratori.

E’ stata affrontata l’evoluzione della questione inerente il concordato preventivo in bianco presentato dalla Abramo Customer Care. Gli onorevoli Barbuto e Torromino hanno aggiornato i presenti al tavolo sui passi che si stanno compiendo a livello istituzionale per tutelare i lavoratori e i siti di interesse locale. In particolare è emersa una duplice congiunta attività di interlocuzione in atto sia con il ministero del Lavoro che con il ministero dello Sviluppo Economico che sono disponibili a valutare la possibilità di agevolare una eventuale transizione che tuteli i lavoratori.

L’assessore Bossi ha rimarcato la necessità primaria di tutelare i dipendenti e rilanciare l’azienda che nel corso degli anni si è strutturata con specifiche competenze che rappresentano il più grande valore aggiunto.

Le forze sindacali, in rappresentanza dei dipendenti, hanno più volte sollevato la mancanza di interlocuzione con la proprietà e la Regione Calabria. Hanno, a tal proposito, inviato espressa richiesta al prefetto di Crotone per un incontro formale con il presidente della società alla presenza della parti sociali e delle istituzioni.

Il dibattito si è articolato tra tutti gli intervenuti al tavolo e si è concluso con la proposta dell’on. Barbuto di cadenzare gli incontri anche settimanalmente con la necessaria presenza della proprietà dell’Abramo Customer Care e di rappresentanti della Regione Calabria. L’avvio del tavolo di garanzia è segno concreto della vicinanza delle istituzioni e forze sociali ai lavoratori e alle loro famiglie con il comune interesse a tutela di una realtà economica che il territorio non può permettersi di perdere.

Ultimi Pubblicati

San Giovanni in Fiore: la sindaca Succurro spinge per la Chirurgia generale

«Le zone montane hanno il diritto di avere servizi sanitari adeguati, che diano..

Chiuse le indagini di "Basso Profilo": tra gli indagati anche Cesa e Talarico

La Dda di Catanzaro ha chiuso le indagini dell'inchiesta "Basso profilo" nei con..

L'assessore Cretella: il Piano assunzioni è strategico e sostenibile

«Voglio rassicurare il consigliare Danilo Arcuri: il piano triennale per il fab..

Crotone: la terza commissione propone la cittadinanza onoraria a Patrick Zaki

La Terza Commissione Consiliare permanente, presieduta dal consigliere Alessandr..