Crotone: prorogato l'accordo sindacale per gli ex lavoratori Akros


Redazione
Redazione Crotone24news.it

akrea-crotone.jpgE’ stata sottoscritta questa mattina presso la sede di Akrea la proroga triennale dell’accordo sindacale per l’assorbimentto del personale ex Akros ai fini del mantenimento dei livelli occupazionali. È il presupposto per la stabilizzazione di 18 dipedenti in Akrea che si sostanzierà nei prossimi giorni.

A sottoscrivere l’accordo con il sindaco Voce, il presidente di Akrea Antonio Bevilacqua e le rappresentanze sindacali. Presenti il vice sindaco Sandro Cretella e l’assessore al Bilancio Antonio Scandale Si pone, dunque, fine ad un lungo periodo di precariato; il precedente accordo risaliva infatti al 2016, poi prorogato nel 2019. L'amministrazione Voce, come lo stesso sindaco ha avuto modo di evidenziare più volte, mantiene i suoi impegni per garantire la continuità lavorativa dopo anni di incertezze per il futuro di 18 lavoratori e delle loro famiglie.

La delicata trattativa che si è conclusa positivamente non prevede aggravi di spese per l’Azienda. “Si restituisce dignità ai lavoratori, serenità alle loro famiglie. Tra l’altro si tratta di dipendenti che hanno sempre svolto, se pur in regime di proroga, il proprio lavoro con professionalità ed attenzione. L’obiettivo era non perdere posti di lavori ed attraverso un lavoro di squadra con Akrea e i sindacati possiamo finalmente dire di esserci riusciti” dichiara il sindaco Voce

Ultimi Pubblicati

Consiglio Comunale: i “Soliti Stanchi” e un Centro Destra sfocato

«Se ce l’avessero raccontata all'inizio, di questa legislatura alla Agatha Ch..

Maltempo: danni alle strade provinciali, chiesto lo stato di calamità per il Crotonese

Ingenti i danni causati dal maltempo il 30 novembre e poi ancora il 3 e 4 dicemb..

Crotone: pattuglie appiedate nel centro cittadino per le festività natalizie

Dalla giornata di domani, verrà reso operativo un piano straordinario di contr..

Crotone: riapre al pubblico la Torre Aiutante del castello Carlo V

Riapre ed è restituita alla comunità cittadina anche la storica Torre Aiutante..