web reputation
crotone 24 news notizie
breaking news

Crotone 24 News Notizie

Il portale online con le ultime notizie da Crotone dalla provincia crotonese e dalla Calabria

Crotone breaking news e tutte le altre notizie di cronaca, politica, economia e lavoro, sport, cultura e spettacoli.

sicurezza cantieri milano


Royalties negate ai pescatori: incontro in Prefettura per sbloccare i fondi

  • Published in Politica

di Redazione
di Redazione
Crotone24news.it

Il M5S crotonese è a lavoro affinché la Regione Calabria e il Comune di Crotone tornino ad erogare le royalties alla marineria locale.

s_400_250_16777215_00_images_2018_ambiente_piattaforma-offshore.jpg«La Commissione Europea, all’interrogazione presentata dalla parlamentare 5 Stelle Laura Ferrara, ha dato una risposta chiara e netta:

“Il caso presentato dall'onorevole parlamentare rientra nelle competenze delle autorità italiane in conformità con il principio di sussidiarietà sancito dall'articolo 5 del trattato sull'Unione europea, secondo cui l'Unione agisce esclusivamente nei limiti delle competenze che le sono attribuite dagli Stati membri nei trattati. Eventuali misure per un possibile risarcimento a beneficio dei pescatori crotonesi e per assicurare che le zone di pesca siano protette, conformemente alle condizioni stabilite nella legislazione nazionale, sono di responsabilità delle autorità italiane, comprese le autorità della Regione Calabria” (IT E-004042/2018 Risposta di Karmenu Vella a nome della Commissione europea, 11.9.2018).

Nei giorni scorsi è emerso il fatto che Regione e Comuni si ostinino nella decisione di non erogare le risorse destinate ai pescatori per il ristoro del danno causato nell’area di pesca del litorale crotonese, in cui sono presenti le piattaforme estrattive dell’Eni. Hanno assunto come pretesto il fatto che tali fondi potrebbero identificarsi come aiuti di Stato; con questo atteggiamento hanno evitato di affrontare il problema, trincerandosi dietro un Accordo di Programma Quadro firmato tra Regione e Comune nella conferenza dei servizi, a cui i pescatori non hanno nemmeno partecipato in quanto non invitati.

Tale accordo non tiene in alcun conto la specificità del luogo né le particolari esigenze e condizioni in cui operano i pescatori della zona suddetta. Si è stabilito che per percepire i fondi bisogna presentare dei progetti, ma questi ultimi non sarebbero supportati dalla possibilità dei pescherecci di uscire in mare a lavorare, a causa dei limiti imposti dalla presenza delle piattaforme.

Dal 2014 i pescatori del crotonese non percepiscono più le royalties a loro destinate perché chi avrebbe dovuto erogarle si è blindato dietro il cavillo degli aiuti di Stato, senza considerare che, in realtà, esse rappresentano solo degli indennizzi per il blocco dell’attività di pesca dovuta alle limitazioni imposte dalla presenza dei pozzi Eni.

La marineria crotonese, infatti, a causa della presenza delle piattaforme, opera su un territorio di pesca molto ridotto, con uno stop all’attività che interessa fino a 90-100 giorni l’anno. Questa situazione genera all’intero settore un grave svantaggio economico, ragion per cui le Royalties non sono da considerare aiuto di Stato ma indennizzo e recupero di una condizione di svantaggio.

Nel lontano 2008 è già stato chiarito dal Ministero delle Politiche Agricole, in risposta ad un quesito di Federpesca, che l’indennizzo delle Royalties non si configura come aiuto di Stato in quanto “non risulta integrato il requisito del vantaggio economico, in base al quale l’aiuto di Stato, perché sia tale, deve conferire un beneficio economico che l’impresa non avrebbe ottenuto nel corso ordinario della propria attività (Prot. 0014070-23/10/2008)”.

Al fine di chiarire tale annosa vicenda, che vede i pescatori in stato di agitazione a causa della criticità delle loro condizioni, il Prefetto di Crotone, S.E. Dott.ssa Cosima Di Stani, ha incontrato, nella giornata di ieri, i rappresentanti della marineria locale, comunicando loro di avere intenzione di scrivere al Mise, al Ministero dell’Agricoltura e all’Avvocatura dello Stato, per ottenere una risposta che fughi ogni dubbio in merito alla natura delle royalties. All’incontro erano presenti il Consigliere comunale del M5S Ilario Sorgiovanni e l'Avv. Alessandro Vittorio Sculco, delegato della portavoce nazionale Elisabetta Barbuto.

Nel corso della riunione, Ilario Sorgiovanni ha ribadito che sarà cura dei portavoce del M5S, da sempre a fianco della marineria locale, lavorare in sinergia con il Prefetto al fine di ottenere, attraverso canali nazionali e ministeriali, la soluzione di questa situazione incresciosa. Non stupisce, inoltre, anche se addolora, il silenzio del Comune di Crotone, evidentemente poco interessato alla vicenda, che si trincera dietro la richiesta di fantomatici progetti inutili, vista la natura indennitaria delle royalties».

Elisabetta Barbuto (M5S Camera – Commissione Trasporti)
Margherita Corrado (M5S Senato – Commissione Cultura e Commissione Antimafia)
Ilario Sorgiovanni (Consigliere comunale – M5s Crotone)
Andrea Correggia (Consigliere comunale – M5s Crotone)

Recapiti

testata quotidiano crotone
crotone24news@gmail.com

We are Social

Resta aggiornato senza perdere le notizie di Crotone. Mettici sul tuo canale Social!

Invia un Messaggio

Disclaimer

Testata giornalistica non registrata ai sensi della Legge sull'Editoria n.62 del 7/3/2001.

I loghi presenti nel sito, dove non diversamente specificato, appartengono al proprietario.

L'utente è sempre tenuto a leggere il disclaimer e tutte le informative qui riportate.