web reputation
crotone 24 news notizie
breaking news

Il giornale online con le ultime notizie Crotone. Tutte le news del Crotonese e dalla Calabria

Crotone breaking news e tutte le altre notizie di cronaca, politica, economia e lavoro, sport, cultura e spettacoli.

sicurezza cantieri milano


Attivisti Crotone5Stelle sconfessano Correggia: lista unica in appoggio di Enzo Voce

  • Published in Politica

di Redazione
di Redazione
Crotone24news.it

movimento-5stelle.jpg«La settimana scorsa l’ex consigliere del M5S Andrea Correggia, dopo che da mesi lo aveva fatto intendere in modo velato (e neanche troppo), è uscito sui mezzi di informazione annunciandosi come candidato sindaco ufficiale del M5s per le amministrative di Crotone.

Alcuni giornali, che sapevano esserci in corso delle valutazioni da parte dei vertici nazionali sulla questione delle due liste presentate a Crotone per ottenere la certificazione del M5S, hanno attribuito questa uscita pubblica ad una decisione del Capo Politico, on. Crimi. Ebbene le cose non stanno affatto così e, per la trasparenza che dovrebbe contraddistinguere il Movimento, vogliamo dare conto di quanto realmente accaduto.

La autoproclamazione di Correggia, infatti, lungi dall’essere avallata da Vito Crimi, al contrario, è seguita ad uno strappo dello stesso Correggia rispetto alla linea suggerita fortemente dal nostro Capo Politico. L’on. Crimi, infatti, insieme ai responsabili regionali e alle parlamentari del territorio, dopo attenta analisi e valutazione della situazione politica crotonese, hanno indicato una linea strategica lucida nell’interesse della città, avevano fortemente auspicato, che a Crotone, per tentare di fronteggiare le tradizionali forze politiche che da decenni hanno messo in ginocchio la città, il M5S tentasse di essere più incisivo e unisse le sue forze a quelle della aggregazione civica sorta intorno alla figura dell’ing. Enzo Voce, la cui storia personale e le cui battaglie ambientaliste molto si accostano ai principi politici del M5s.

Questo al fine di essere determinanti per un reale cambiamento nel governo della città, anziché andare da soli per prendere magari qualche consigliere di opposizione e continuare ad ululare alla luna per i prossimi 5 anni. Il gruppo “Parise”, concorde con quella analisi politica, aveva accettato tale proposta ben disposto, per il bene della città, a mettere da parte aspirazioni personali per risanare la frattura del M5S locale con un accordo che avrebbe visto i due aspiranti candidati a sindaco, Parise e Correggia, fare un passo di lato e unificare il 50% dei consiglieri delle rispettive liste per formarne una unica in appoggio al candidato sindaco Enzo Voce.

Correggia aveva inizialmente comunicato il suo consenso e al Capo Politico era stato riferito che la questione crotonese poteva considerarsi risolta. Un colpo di scena, però, è avvenuto domenica 21 giugno, quando nel corso di un incontro ufficiale in cui si dovevano solo definire i dettagli dell’accordo, Correggia ha fatto una inaspettata virata, comunicando in modo irremovibile che aveva cambiato idea e che pretendeva di andare avanti da solo con la sua lista senza alcun accordo civico, forte della certificazione momentaneamente assegnatagli sulla piattaforma Rousseau. Il motivo? Improvvisate, fumose ed infondate accuse contro la figura di Enzo Voce.

All’invito dei responsabili regionali di frenare eventuali uscite elettorali in attesa che la sua nuova posizione venisse riferita al Capo Politico e che la questione venisse meglio valutata, Correggia, per tutta risposta, il giorno dopo usciva pubblicamente sui mezzi di informazione autoproclamandosi sindaco ufficiale del M5S! A ciò si aggiungano pubblici attacchi gratuiti verso il lavoro delle portavoce locali, “colpevoli” di avere a cuore il destino della città e auspicato pubblicamente che il M5S si faccia strumento al servizio della collettività per una concreta possibilità di cambiamento.

Correggia ha mostrato, quindi, anche totale disprezzo dei ruoli nel M5S, presentandosi come unico artefice delle sorti del M5S, solo in base ad una certificazione assegnatagli in modo frettoloso e, a ragion veduta, inopportuno. Sorgono spontanee preoccupazioni e dubbi riguardo alle finalità delle azioni di Correggia perché pare che stia togliendo al M5S cittadino la possibilità di un’alleanza civica che tutti i vecchi partiti temono fortemente.

A che pro? Solo per avere maggiori garanzie di uno scranno da consigliere dell’opposizione o c’è sotto ben altro? Ci viene il dubbio che a guidare le sue azioni ci siano motivazioni diverse da quelle del bene comune.

Auspichiamo che, in base a questi ed altri elementi di valutazione ancor più importanti già da tempo in possesso del Capo Politico, dei Probi Viri e di altre importanti figure di garanzia del M5S, si voglia finalmente intervenire, togliendo la testa da sotto la sabbia e affrontando seriamente la questione con piena assunzione di responsabilità da parte di quanti rivestano delicati e importantissimi ruoli all’interno del M5S.

Siamo già in fortissimo ritardo (ma ancora in tempo!) e l’atteggiamento di inerzia mostrato fin qui da queste figure è stato la causa del protrarsi di questa situazione che ha ingenerato sfiducia e confusione nella cittadinanza che, mentre guardava al M5s come determinante per cambiare le sorti della città, ora lo vede ostaggio dei capricci di un unico soggetto, e del suo ristretto gruppo, che lo considera cosa propria e non vuole metterlo a disposizione del bene collettivo.

Ribadiamo… “A vantaggio di chi?”. Le forze politiche tradizionali ed i poteri forti locali a loro collegati ringraziano sentitamente. Ci auguriamo che ognuno per la sua competenza supporti il Capo Politico, on. Crimi (unico titolato ad assegnare e/o togliere le certificazioni) a prendere finalmente una posizione chiara e definitiva, perché al momento appare evidente un atteggiamento di assoluta rassegnazione davanti all’arroganza di questo soggetto, troppe volte graziato, anche in presenza di gravissime violazioni dei principi del M5S e che si sta continuando a lasciare agire indisturbato. Auspichiamo che le nostre figure di riferimento, uscendo dallo stato di “comoda inerzia” tenuto sin qui, incarnino con le azioni il coraggio delle scelte sane che a gran voce richiediamo al nostro elettorato».

Gruppo di attivisti “Crotone5Stelle”

Recapiti

testata quotidiano crotone
crotone24news@gmail.com

We are Social

Resta aggiornato senza perdere le notizie di Crotone. Mettici sul tuo canale Social!

Invia un Messaggio

Disclaimer

Testata giornalistica non registrata ai sensi della Legge sull'Editoria n.62 del 7/3/2001.

I loghi presenti nel sito, dove non diversamente specificato, appartengono al proprietario.

L'utente è sempre tenuto a leggere il disclaimer e tutte le informative qui riportate.