web reputation
crotone 24 news notizie
breaking news

Il giornale online con le ultime notizie Crotone. Tutte le news del Crotonese e dalla Calabria

Crotone breaking news e tutte le altre notizie di cronaca, politica, economia e lavoro, sport, cultura e spettacoli.

sicurezza cantieri milano


Consiglio comunale: i numeri sfiduciano Pantisano

  • Published in Politica

di Redazione
di Redazione
Crotone24news.it

Mozione su Capo Colonna, Tari approvati. La sfiducia a Pantisano salta per un cavillo legale.

arturo-crugliano-pantisano.jpgIl Consiglio comunale di Crotone che ieri sera ha discusso il punto all’odg su Capo Colonna e sui lavori in itinere, è stato aperto dalla lettera del comitato #Salviamocapocolonna in cui il comitato ha rilanciato la propria battaglia fondata sulle tre R: Rimozione del cemento, Rimodulazione del progetto, e Responsabilità di chi ha permesso ciò che è successo. E sulle responsabilità dobbiamo registrare l’autocritica del sindaco: "la situazione poteva essere gestita con più attenzione, ma non potevamo sapere in fase di progettazione l’importanza dei reperti che sono stati ritrovati". Dopo più di due ore di dibattito è stata approvata una mozione, stilata in commissione Cultura, che impegna l’amministrazione su più punti, tra i quali quello che riguarda la rimodulazione del progetto con la riduzione del cemento presente e la fruibilità dei reperti, e la valorizzazione di Capo Colonna.

La proposta della commissione, presentata in aula dal consigliere Meo, è stata successivamente emendata dai consiglieri Perziano e Iritale. Perziano ha proposto di cominciare l’iter per inserire Capo Colonna tra i beni Unesco mentre Iritale ha chiesto all’amministrazione di impegnarsi per la creazione di una rete “magno greca” con quei comuni che hanno lo stesso patrimonio archeologico di Crotone e un APQ con la soprintendenza ai beni archeologici.

Capitolo Tari. Stangata in arrivo per i crotonesi con il pagamento della tassa sui rifiuti. Il Consiglio Comunale ha approvato la rateizzazione della Tari che sarà divisa in quattro rate: la prima avrà scadenza al 30 giugno, un’altra il 31 agosto, la terza il 31 ottobre e l’ultima il 30 novembre. Le tariffe regionali sono aumentate dal 1 gennaio di quest’anno per i rifiuti solidi urbani il rincaro tocca il 164% rispetto all’anno scorso. Rispetto all’anno scorso l’aumento per il trattamento di rifiuti è di circa 56€ per ogni tonnellata, una vera e propria batosta per Crotone, batosta che si trasforma in stangata per i cittadini.

Un presidente politicamente sfiduciato. Il Consiglio di ieri sera si è infine concluso con la sfiducia, presentata come ritiro della delibera di elezione del presidente del Consiglio comunale, firmata da ben 18 consiglieri nei confronti di Arturo Pantisano Crugliano. Il dibattito su questo punto si è acceso con una serie di accuse partite dai banchi della maggioranza PD nei confronti del loro segretario provinciale e le contro accuse di Pantisano nei confronti di quelli che un tempo erano i “suoi” consiglieri.

Il presidente ha usato toni durissimi arrivando a sostenere che "lui non sarà mai ostaggio dei ricatti di alcuni consiglieri".

Una polemica tutta in salsa PD che non ha entusiasmato i pochi spettatori, che hanno resistito fino alle 23 inoltrate, e soprattutto che non hanno coinvolto i consiglieri di opposizione che si sono astenuti.

Alla fine la votazione ha visto 7 consiglieri (Devona, Mellace, Donato, Pristerà, Candigliota e Ambrosio) votare contro Pantisano, 5 a sostegno del presidente (lo stesso Pantisano, il sindaco Vallone, i due Scarriglia e Lucente, uno dei 18 firmatari) e ben 11 astenuti tra cui Iritale, Corigliano e Panucci della maggioranza.

Recapiti

testata quotidiano crotone
crotone24news@gmail.com

We are Social

Resta aggiornato senza perdere le notizie di Crotone. Mettici sul tuo canale Social!

Invia un Messaggio

Disclaimer

Testata giornalistica non registrata ai sensi della Legge sull'Editoria n.62 del 7/3/2001.

I loghi presenti nel sito, dove non diversamente specificato, appartengono al proprietario.

L'utente è sempre tenuto a leggere il disclaimer e tutte le informative qui riportate.