siti web crotone

Crotone24News.it Fatti e Notizie dal Crotonese

Crotone:
siti web crotone

Sanità: Asp CZ, oltre 150 nuove figure professionali in servizio da giugno

L’Azienda sanitaria provinciale di Catanzaro sta procedendo speditamente all’assunzione di nuovo personale per immettere linfa vitale nel sistema, e ha avviato le procedure per la stabilizzazione dei precari utilizzati per l’emergenza Covid-19. L’ufficio risorse umane ha già avviato le procedure di reclutamento per il personale avente diritto e che ha maturato i requisiti per la stabilizzazione.

Con deliberazione numero 647 del 1° giugno 2023, adottata dal commissario Battistini, l’Asp di Catanzaro ha sancito la stabilizzazione di 71 infermieri che erano stati assunti come co.co.co.; come si legge nel medesimo atto, “in base alle dichiarazioni esibite, alla data di scadenza del bando indetto con deliberazione n. 340 del 22/03/2023 risultano in possesso dei requisiti richiesti per conseguire la stabilizzazione e, nello specifico, risultano aver maturato i 18 mesi di servizio interamente presso l’Asp di Catanzaro”.

Gli infermieri saranno destinati a rinforzare il sistema sanitario provinciale in alcuni settori strategici: la priorità è il potenziamento delle dotazioni organiche delle postazioni del 118 e dei Poli sanitari territoriali montani di prossimita’- ADI e cure palliative; altri presteranno servizio nella Casa circondariale per l’apertura del servizio di assistenza intensiva e, infine, saranno implementati alcuni ambiti ospedalieri specifici.

Sempre nell’ottica del potenziamento del 118, è in corso di perfezionamento l’acquisizione di autisti di ambulanze, provenienti da una graduatoria di assunzione della Asp di Reggio Calabria. Nel mese di Luglio inoltre, saranno immessi in servizio 30 Oss a tempo indeterminato, questa volta provenienti da una graduatoria dell’Azienda ospedaliera di Cosenza. Saranno inoltre stabilizzati 3 tecnici di laboratorio, mentre ulteriori 11 verranno reclutati dalla graduatoria di concorso dell’Asp di Crotone

. Si avviano a completamento anche le procedure per la firma dei contratti per gli incarichi di coordinamento, per i quali 23 unità di personale hanno già sottoscritto il contratto mentre altri 25 firmeranno entro il prossimo 16 giugno. Il sistema sanitario provinciale potrà anche giovarsi di 15 nuovi dirigenti psicologi, figure fondamentali per i dipartimenti di salute mentale e materno-infantile, già in servizio dal 1 giugno, mentre è in itinere il reclutamento a tempo indeterminato di 8 tecnici di radiologia nonché di 4 centralinisti, questi ultimi attraverso il Centro per l’impiego.

Per quanto riguarda i servizi, altri provvedimenti riguarderanno da subito il Polo sanitario di Sersale, con il ripristino, entro il mese di giugno, dell’apparecchiatura radiologica, e il rientro in servizio di 3 tecnici di radiologia; con questi due interventi la diagnostica per immagini riprenderà la piena funzionalità, andando incontro alle esigenze della popolazione di un territorio montano penalizzata fortemente dalla viabilità. L’immissione in servizio di questo personale, prevalentemente a tempo indeterminato, soddisfa la duplice esigenza di un potenziamento concreto dei servizi sanitari e della stabilizzazione di operatori sanitari che si lasceranno alle spalle il precariato del passato.

Altro importante segnale è il pagamento, nella giornata di ieri, della produttività 2019, con previsioni positive sul pagamento a breve degli anni successivi; anche in questo ambito si va verso il recupero di un regime di riconoscimento economico normale, perché, come dichiarato dal commissario straordinario, “quattro anni di ritardo sono inaccettabili per i lavoratori, e avevamo il dovere di dare un segnale forte e immediato anche per recuperare un minimo di credibilità aziendale”.

Sono primi concreti risultati in ambito provinciale, resi possibili grazie all’impegno dei dirigenti e funzionari che hanno lavorato ai provvedimenti, supportati dall’azione di indirizzo del commissario ad acta per la Sanità calabrese, Roberto Occhiuto, che si è speso per permettere il raggiungimento di questi importanti e non scontati risultati, che derivano anche da sinergie positive tra le Aziende sanitarie della Regione. È quanto si legge in una nota dell’Azienda sanitaria provinciale di Catanzaro.

Ultimi Pubblicati

Crisi Abramo: lavoratori occupano sala consiliare del comune di Crotone

Circa duecento dipendenti della sede di Crotone della Abramo Customer Care si so..

Enzo Romeo nuovo sindaco, a Vibo Valentia vince il campo largo

Enzo Romeo, candidato del "campo largo" è il nuovo sindaco di Vibo Valentia seco..

Pulizia degli arenili: proteggere gli habitat naturali evitando mezzi pesanti

Legambiente Calabria chiede da diversi anni ai sindaci dei comuni costieri di tu..

Crisi idrica a Papanice, l'ufficiale di governo Antonio Megna scrive a Sorical

Nella giornata odierna ho inviato comunicazione ai vertici di So.RI.Cal s.p.a. i..