web reputation
crotone 24 news notizie
breaking news

Crotone 24 News Notizie

Il portale online con le ultime notizie da Crotone dalla provincia crotonese e dalla Calabria

Crotone breaking news e tutte le altre notizie di cronaca, politica, economia e lavoro, sport, cultura e spettacoli.

sicurezza cantieri milano


Castello di Crotone: il Mibac ha avviato le operazioni per la bonifica

  • Published in Territorio

di Redazione
di Redazione
Crotone24news.it

Tempi lunghi per la bonifica del sito: rivelati valori di radioattività fino a 4 volte superiori alla norma.

s_400_250_16777215_00_images_2018_ambiente_fosforite-castello.jpgSulla vicenda del castello di Carlo V interviene il segretario regionale Mibac per la Calabria Salvatore Patamia, fornendo alcune precisazioni, anche al fine di rendere partecipe la città di Crotone sullo stato dell’arte relativa alle operazioni di bonifica ed alla successiva restituzione alla fruizione pubblica del monumento.

Successivamente alla segnalazione di materiali potenzialmente dannosi per la salute pubblica, il 4 aprile scorso in base alle misure radiometriche campali effettuate dall’Arpacal, nell’area interna del Castello sono stati registrati valori anomali di radioattività ambientale (hot spot) derivanti dalla presenza di metasilicati contenenti tenorm.

Nella relazione della stessa Arpacal, dipartimento provinciale di Crotone si legge "ci sono punti dell’area in cui la dose gamma risulta ad un metro di altezza, triplo del fondo radioattivo ambientale che nella città di Crotone è di 96 ÷ 110 nGy/h. La conferma di tale risultanza è stata evidenziata anche dalla misura a contatto in alcuni punti pari in media a 450 nGy/h e con il contaminametro superficiale che negli stessi punti segnava 50 colpi al secondo, circa 4 volte il fondo di contaminazione beta. Per la maggior parte le anomalie individuate si registrano nella parte di superficie non pavimentata e più precisamente tra l’ex caserma Campana e l’ex caserma sotto Campana”.

Della vicenda si è subito interessato il Mibac proprietario dell’immobile storico, e per il tramite della Soprintendenza competente e del Segretariato Regionale Mibac per la Calabria che ha subito attivato la "complessa" procedura stabilita per bonificare aree contaminate al di fuori dal perimetro SIN.

L’area in questione, tra l’altro, l’8 maggio 2018 è stata visitata da un ispettore ministeriale, inviato a Crotone al fine di verificare in sito la problematica in atto. Il 15 giugno, a seguito delle procedure previste dalla normativa vigente ed in particolare dal Codice dei contratti pubblici, è stato incaricato un esperto qualificato in radio protezione, al fine di redigere la documentazione tecnico scientifica necessaria alla bonifica. Lo stesso professionista, dopo un apposito sopralluogo al Castello, ha constatato con propria strumentazione quanto già accertato da Arpacal e uno specifico piano di indagine che prevede l’estrazione di n. 30 carotaggi (diametro di circa 85/100 mm e profondità pari a circa 2,50 su una superficie totale di 4.200 mq) per poi procedere, previa caratterizzazione ambientale alla redazione del progetto di bonifica.

Si ritiene utile evidenziare che il professionista incaricato dal segretariato ha rilevato nell’area circoscritta, di circa 4.200 mq, valori di ratei di dose pari a 400 nGy/H, superiori di circa quattro volte di quelli del fondo radioattivo ambientale che nella città di Crotone è di 96 – 100 nGy/h. Le carote estratte verranno successivamente analizzate dal punto di vista chimico e radiologico al fine di potere stabilire le modalità di risanamento del sito. Trattandosi di area sottoposta a tutela monumentale, il 20 luglio è stata inviata alla Soprintendenza competente la richiesta di autorizzazione ad effettuare le indagini ambientali (carotaggi) come sopra descritte.

Dal risultato di tali indagini scaturirà un progetto di bonifica corredato da una perizia di spesa che sarà oggetto di gara d’appalto. Il Progetto, la perizia di spesa e quindi la quantificazione dei costi, dipenderanno dalla profondità e dalla consistenza del materiale inquinato e pertanto dalla quantità di terreno da asportare, trasportare a discarica ed infine smaltire.

Recapiti

testata quotidiano crotone
crotone24news@gmail.com

We are Social

Resta aggiornato senza perdere le notizie di Crotone. Mettici sul tuo canale Social!

Invia un Messaggio

Disclaimer

Testata giornalistica non registrata ai sensi della Legge sull'Editoria n.62 del 7/3/2001.

I loghi presenti nel sito, dove non diversamente specificato, appartengono al proprietario.

L'utente è sempre tenuto a leggere il disclaimer e tutte le informative qui riportate.