web reputation
crotone 24 news notizie
breaking news

Il giornale online con le ultime notizie Crotone. Tutte le news del Crotonese e dalla Calabria

Crotone breaking news e tutte le altre notizie di cronaca, politica, economia e lavoro, sport, cultura e spettacoli.

sicurezza cantieri milano


Personale ASP in malattia, le precisazioni dell'Ordine dei Medici di Crotone

  • Published in Territorio

di Redazione
di Redazione
Crotone24news.it

s_400_250_0_00_images_2020_crotone_ospedale-crotone-1.jpg«La notizia dei 300 dipendenti dell’ASP di Crotone in malattia - dei quali 33 medici - , rimbalzata alla cronaca Nazionale ( ed oggetto di commenti sui social), merita doverose considerazioni da parte dell’Ordine scrivente, che non può prescindere, innanzitutto, dal dover esternare un encomio alla categoria che si onora di rappresentare, i cui medici iscritti stanno dando prova di grande abnegazione e generosità nell’esercizio della professione, seppur in carenza dei famigerati Dispositivi di Protezione Individuali (DPI) e ad organico ridotto, mettendo a repentaglio la propria incolumità e quella dei propri familiari, nonché gravati da carichi di lavoro cronicamente esuberanti già nell’ordinario.

A tal proposito un apprezzamento particolare va rivolto a tutti quei numerosissimi medici, e con essi agli altri Operatori Sanitari ivi coinvolti, impegnati in “Prima Linea” nell’emergenza e quindi ai colleghi del 118, del Pronto Soccorso, della Continuità Assistenziale, di Medicina Generale e Pediatri di libera scelta, specialisti ambulatoriali e soprattutto a quelli impegnati nelle attività Ospedaliere direttamente correlate alla gestione ed all’assistenza “COVID”.

Con ciò quest’Ordine non vuole e non deve assolutamente avallare, nè legittimare, condotte professionali di quei singoli, che, qualora venisse appurato aver contravvenuto ai più vincolanti e strutturali dettami Deontologici, avrebbero contribuito nella determinazione di un immeritato ed irreparabile danno di immagine. Al proposito vale la pena ricordare che quest’Ordine, oltre ad aver organizzato in tempi record un Corso accreditato ECM sul tema, non si è sottratto al suo ruolo di sorveglianza sul fenomeno “certificazione”, tant’è che già precedentemente, in data 19 c.m., ha diramato ai propri iscritti e diffuso ai mass media, accorate raccomandazioni circa la correttezza certificativa, appellandosi al senso di responsabilità, appropriatezza e capacità di discernimento della categoria, e nel contempo al senso civico degli assistiti, oggi in preda ad un diffuso stato di panico con ricadute sulla percezione del proprio stato di salute.

E’ in questa particolare condizione che, giusto o sbagliato che sia, seppur consci, i medici per lo più si sono trovati, tra l’altro “a mani nude”, nel difficile compito di dover discernere, in scienza e coscienza, condizioni di salute, appunto, distorte da un particolare stato psicologico sociale dal difficile controllo.

E’ per convinta coerenza, pertanto, che non possiamo comunque giustificare gli eccessi certificativi registrati, ma, nel contempo, corre anche l’obbligo di analizzare nei dettagli le varie contingenze e specificità, onde poter ricondurre il fenomeno nelle sue reali dimensioni (vedi personale medico e non in quarantena a causa dei numerosi contagi e contatti registrati nella nostra ASP, pregressi stati di malattia già in essere, alcuni dei quali anche per motivi oncologici, ecc.)

Gli immani sforzi in essere per l’organizzazione, in tempi brevi ed a risorse limitate, di un adeguato piano organizzativo/strutturale ed assistenziale al fine di poter fronteggiare in modo efficace un’ emergenza, in previsione di un ipotetico scenario anche dei più gravi, non può prescindere dai meriti dei tantissimi, e sono la stragrande maggioranza, medici ed operatori sanitari, che con apprezzabile impegno e sforzi profusi, alla pari di quanto sta avvenendo nelle regioni del nord, con l’aggravante delle assenze a qualsiasi titolo determinatesi e delle carenze croniche, senza i quali ogni azione sanitaria sarebbe vana.

Questa è l’altra faccia della realtà, che merita essere esaltata con maggior e doverosa enfasi, ora svilita e minimizzata dalla più eclatante risonanza mediatica determinata dai 300 certificati – tra i quali 33 di medici.

Infine, ma non certo per ultimo, in considerazione che la Protezione Civile ha annunciato il prossimo arrivo (entro martedì p.v.) di ingenti quantitativi di DPI che verranno distribuiti in quota parte alle Regioni, si invita il Direttore Generale ff, dell’AS, avv. F. Masciari, a porre in essere tutte le più varie, necessarie ed opportune attività di sua competenza, in modo che i medici e gli altri operatori sanitari dell’ASP possano essere dotati degli strumenti che li mettano in condizioni di poter svolgere la loro meritoria opera in sicurezza e serenità di azione e di giudizio».

Il Presidente ed il Consiglio Direttivo

Recapiti

testata quotidiano crotone
crotone24news@gmail.com

We are Social

Resta aggiornato senza perdere le notizie di Crotone. Mettici sul tuo canale Social!

Invia un Messaggio

Disclaimer

Testata giornalistica non registrata ai sensi della Legge sull'Editoria n.62 del 7/3/2001.

I loghi presenti nel sito, dove non diversamente specificato, appartengono al proprietario.

L'utente è sempre tenuto a leggere il disclaimer e tutte le informative qui riportate.